avviso

Alcune immagini contenute in questo blog sono state reperite dalla rete, ove non espressamente indicato il diritto di autore.
Tuttavia, se qualcuno rivendicasse diritti di proprietà, può segnalarlo al mio indirizzo e-mail: provvederei alla immediata rimozione delle immagini stesse.
Lo scorpioncino a destra è stato disegnato da Nicoletta Costa dalla quale ho avuto autorizzazione alla pubblicazione.


sabato 7 maggio 2011

Il legittimo impedimento - quarto quesito referendario

Il quesito abrogativo n.4 del Referendum intende abolire la legge 51 del 7 aprile 2010: tale legge prevede una serie di impedimenti a comparire in giudizio, da parte del Presidente del Consiglio e dei Ministri per tutta la durata del loro mandato.
In questo modo i magistrati sono costretti ad accettare la richiesta a NON COMPARIRE IN TRIBUNALE per l' appello al legittimo impedimento da parte dei ministri e del presidente del consiglio; ergo eventuali processi  sarebbero rinviati OLTRE IL MANDATO.
Ora, questa legge per me è palesemente anticostituzionale, semplicemente perché implica discriminazioni, contravvenendo a quanto stabilito di principio dall' articolo 3 della Costituzione della Repubblica che così recita:
"Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
[...]

Al quesito referendario così espresso:
«Volete voi che sia abrogata la legge 7 aprile 2010, n. 51, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 81 dell'8 aprile 2010, recante "Disposizioni in materia di impedimento a comparire in udienza"?»

Io rispondo, senza dubbio,     SI'

7 commenti:

  1. Tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge, e questo dovrebbe valere anche per i giudici quando sbagliano!!
    Un abbraccio
    Francy

    RispondiElimina
  2. Infatti ... Non possono esistere leggi "su misura"!
    Grazie, Un abbraccio anche a te.

    RispondiElimina
  3. Mia cara, le nostre mamme staranno festeggiando in cielo! Buona festa della mamma a te!
    baci
    Francy

    RispondiElimina
  4. bonjour ,de toute facon l impunite est une realite chez nos parlementaires.bonne fete

    RispondiElimina
  5. Perfettamente d'accordo.
    Sono felice di averti conosciuta. Grazie e a presto!
    Lara

    RispondiElimina
  6. E' ovvio che anche il mio sarà un sì deciso non solo per questo referendum. Brava Graziana! Dobbiamo battere il ferro intanto che è caldo soprattutto la disinformazione di regime

    RispondiElimina
  7. @tdeluic
    Grazie, saluti!
    @Lara
    Anche per me è stato un piacere conoscerti! A presto!

    RispondiElimina