avviso

Alcune immagini contenute in questo blog sono state reperite dalla rete, ove non espressamente indicato il diritto di autore.
Tuttavia, se qualcuno rivendicasse diritti di proprietà, può segnalarlo al mio indirizzo e-mail: provvederei alla immediata rimozione delle immagini stesse.
Lo scorpioncino a destra è stato disegnato da Nicoletta Costa dalla quale ho avuto autorizzazione alla pubblicazione.


martedì 5 dicembre 2017

Il Calendario dell'Avvento quarta edizione

Cinque dicembre, Calendario dell'Avvento 2017, promosso per il quarto anno consecutivo da Sciarada del blog Anima Mundi.


Un affettuoso grazie a Sciarada per la passione, l'impegno e il tempo profusi in questa ormai tradizionale iniziativa.

Un caro saluto a tutti compagni di viaggio.


Condivido con voi la lettura di una poesia di Boris Pasternak:

Era pieno inverno
Soffiava il vento nella steppa
E aveva freddo il neonato nella grotta
Sul pendio del colle

L'alito del bue lo riscaldava
Animali domestici
stavano nella grotta
sulla culla vagava un tiepido vapore

Scossi dalle pelli le paglie del giaciglio
e i grani di miglio
dalle rupi guardavano
assonnati i pastori gli spazi della mezzanotte.

Lontano, la pianura sotto la neve, e il cimitero
e recinti e pietre tombali
e stanghe di carri confitte nella neve,
e sul cimitero il cielo tutto stellato.

E lì accanto, mai vista sino allora,
più modesta d'un lucignolo
alla finestra d'un capanno,
traluceva una stella sulla starda di Betlemme. -
"La stella di Natale"



Siamo abituati alla stella di Betlemme come a qualcosa di grandioso e straordinario che sovrasta la luce delle altre stelle del firmamento. Tale appare nei nostri presepi e nelle luminarie natalizie.


Qui si parla di una stella piccola, più modesta di un lucignolo. E fu proprio quella stella a guidare i magi nella grotta di Betlemme.

Quante notti di ricerca, quanto studio da parte di questi dotti per rintracciare quella stella più modesta di un lucignolo, e quante insidie affrontarono, dopo averla individuata, durante il lungo viaggio in groppa ai loro cammelli.

Tracciare il proprio Cammino non è cosa scontata; è impegno, buona volontà, coraggio, divergenza, rischio. E' cammino inarrestabile che dura tutta la vita.

In questo senso lo spirito del Natale si rinnova ogni nuovo giorno.

Buon Cammino a tutti!


Passo il testimone a Sciarada che ci attende nel suo blog per la sesta finestra.



domenica 3 dicembre 2017

Chi sono e dove vado?

Prima domenica di Avvento

Per quanto vogliamo respingere questa domanda, è lì che ci attende.
Magari quando il vento ci soffia contro o quando una circostanza inattesa o dolorosa ci coglie di sorpresa. Quando le nostre aspettative vengono disattese. Una risposta è d'obbligo; ed un comportamento coerente altrettanto. Buon Avvento!


link immagine

giovedì 30 novembre 2017

Arrivederci Novembre

Anche quest'anno ed anche oggi in particolare ci hai donato un sole primaverile.
Lasci il testimone al tuo successore che già si preannuncia freddo e nuvoloso, ma lui, in ogni caso si riscatta con l'attesa e l'atmosfera natalizia che già da più giorni fa capolino.

Lui dicembre è amato per definizione.

Tu resti il mese uggioso per antonomasia.

Semmai ti potrò rivivere e me lo auguro, ti immortalerò con una foto al giorno. Mi impegnerò a riscattarti.

martedì 21 novembre 2017

Una pillola di sopravvivenza

La chiamo così, ma in effetti è vita ogni giorno la mia- Ogni giorno che entro in classe.

Oggi è la vigilia di un giorno a me caro, rientra tra le mie esigenze personali. Sono a casa con due ore di anticipo, due ore tutte mie; una vegliarda che non si assenta mai può farlo; la mia coscienza mi assolve.

 Le vigilie sono come "Il sabato del villaggio". Una vera goduria.

Ermetica? Ma nooo ...

mercoledì 15 novembre 2017

Arca di Noè cercasi

E' abbastanza inquietante essere circondati da una pioggia a tratti anche torrenziale per un giorno e una notte e che ancora perdura.

Una cosa bella c'è: essendomene concessa la possibilità, non corro!
Tempi distesi per preparare le crepes per colazione, di sfaccendare senza l'assillo dell'orario.


domenica 16 aprile 2017

Rinascere sempre ...

Cambiano le parole, ma l'augurio è sempre quello. Che rinascita sia! Sempre, incessantemente. Ascolatata in chiesa dopo l'omelia.