avviso

Alcune immagini contenute in questo blog sono state reperite dalla rete, ove non espressamente indicato il diritto di autore.
Tuttavia, se qualcuno rivendicasse diritti di proprietà, può segnalarlo al mio indirizzo e-mail: provvederei alla immediata rimozione delle immagini stesse.
Lo scorpioncino a destra è stato disegnato da Nicoletta Costa dalla quale ho avuto autorizzazione alla pubblicazione.


sabato 26 dicembre 2015

Natale: i pastori









L'adorazione dei pastori - Lorenzo Lotto - link esterno: aladipensiero.it












Eccoli i pastori, accorsi dopo la rivelazione dell' angelo. " ... troverete un bambino avvolto in fasce che giace in una mangiatoia". Dopo la soprannaturale visione si misero in cammino pieni di gioia e di fiducioso stupore verso la grotta.

I pastori di Betlemme: popolo di reietti situato ai margine della società del tempo. Vivevano in una terra incolta ed arida fruibile solo a pascolo. Sorvegliavano le loro greggi anche di notte, ma non avevano alcun riconoscimento sociale; neppure il tribunale avrebbe tenuto in debito conto una loro testimonianza.

Ma sono proprio loro i primi destinatari  dell'annuncio della gioia : "Oggi è nato il Salvatore!". E loro si mettono in cammino senza indugio. E' l'inizio dei tempi messianici in cui gli ultimi, gli umili, sono i primi. E' un messaggio con implicazioni notevoli anche ai giorni nostri; anche laicamente parlando.

4 commenti:

  1. Bellissimo pensiero e bellissimo quadro!!! Mi ha colpito molto l'immagine del Bambinello che sorride all'agnello....nascita e morte....il Gesù Bambino che diventerà l'Agnello di Dio...'Oggi è nato per noi il Salvatore'
    Auguri Auguri cara Graziana!!

    RispondiElimina
  2. Ciao carissima. Bellissima la tua riflessione che è un post nel post. Agnello: nascita e morte e speriamo rinascita a vita nuova. Tantissimi auguri a te e felicissima di ritrovarti!

    RispondiElimina
  3. Auguri di pace e serenità.
    Francy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francy, contraccambio di cuore. E' un piacere ritrovarti.

      Elimina