avviso

Alcune immagini contenute in questo blog sono state reperite dalla rete, ove non espressamente indicato il diritto di autore.
Tuttavia, se qualcuno rivendicasse diritti di proprietà, può segnalarlo al mio indirizzo e-mail: provvederei alla immediata rimozione delle immagini stesse.
Lo scorpioncino a destra è stato disegnato da Nicoletta Costa dalla quale ho avuto autorizzazione alla pubblicazione.


sabato 12 maggio 2012

All' ingresso del supermercato ...

... - Signora, giusto una semplice informazione ... potrebbe essere interessata ai guanciali e ai materassi di lattice :-?
- Veramente no ... ho da pochi anni cambiato casa e rinnovato i materassi e i guanciali  con  alcuni mobili, quindi dovrei ancora utilizzare quello che ho ...
- Ad ogni buon fine, giusto qualche info e poi potremmo lasciarle un coupon e un buono spesa ... Vorrei precisare che non ci sono altri intermediari ...

Il supermercato è quasi in chiusura, ma le signore hanno un savoir faire particolare, un bon ton che mi trattiene, e mi pare che anche loro, sebbene io abbia esplicitamente dichiarato di non essere una probabile acquirente, s' intrattengono volentieri a illustrarmi il loro rapporto di lavoro, la formazione ricorrente cui sono sottoposte ... Infine:

- Con chi abbiamo avuto il piacere di parlare?
- Graziana Tocco :-) ; io non ricordo il loro nome: sono sempre disattenta alle presentazioni.
Intanto scrivono il mio sul buono sconto, ci stringiamo la mano, poi ...

- Posso soddisfare una curiosità personale?
- Certo ...
- Le è un' insegnante?
- Sì ... Mi perdoni ... Ma da cosa lo ha capito? :)
- Mah...Così ... A pelle.... Lo sguardo, il sorriso; l' atteggiamento di apertura, l' ascolto ... Mi ricorda l' idea del vecchio pedagogista ... anzi dell' antico pedagogista ... quello alla Socrate ... il rapporto interlocutorio di chi è sempre in apprendimento e ... E poi, c' è qualcosa nella cura del suo abbigliamento che me lo conferma...
" La cura dell' abbigliamento??? Gonna jeans e maglietta blu, collana verde intervallata con perle bianche, rosa, bordeaux?!?"
- Quella collana, per esempio, sembra avere una storia ... E' un po' che la guardo ...
- Sì, acquistata a Noto un bel po' di anni fa, ma recentemente una collega con l' hobby della creazione dei gioielli, si è offerta di rinnovarmela, introducendo queste note di colore che ne esaltano il verde tenue originario.
- Be', porti i miei complimenti alla collega; ci sono belle persone nella scuola ... E' stato davvero un piacere ...

- AVVISIAMO LA GENTILE CLIENTELA CHE TRA CINQUE MINUTI IL SUPERMERCATO CHIUDE; SOLLECITIAMO I CLIENTI NEGLI ACQUISTI, GRAZIE!

Basta così poco per vivacizzare la routine quotidiana .... Le parole della promoter mi hanno riscaldato il cuore ...

16 commenti:

  1. ci fossero momenti così per noi insegnanti fuori dalla scuola....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, ono rari; ma a mio parere, fatto salvo il rappporto con gli alunni, di riconoscimenti del genere non ne abbiamo neppure dentro la scuola!

      Elimina
    2. Bella situazione Graziana....è sempre un piacere leggerti..:-)))))

      Elimina
    3. Robyyyyyyyy!!!!!!! E' sempre una bellissima sorpresa trovarti qui. :-))))

      A presto!

      Elimina
  2. Graziana, grazie per essere passata a trovarmi!
    Lieta sera!
    Un bacio :)
    Luci@

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te del passaggio :-)
      Buona serata ...

      Elimina
  3. Promoter di alto livello, potresti sempre riconsiderare un cambio di materasso ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, per discrezione e per mancanza di tempo, non le ho chiesto che tipo di lavoro avesse fatto nell' altra vita .
      Ciao e ben rivisto,Mark!

      Elimina
  4. Quando la classe non è acqua!!...buona notte!!:))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima, serena giornata a te ...

      Elimina
  5. Sarai anche un'insegnante, ma se facevi la cassiera in un supermercato sarebbe stato diverso? Se una persona è "particolare" lo è sempre, e si coglie ...
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Emanuela, non ho inteso ostentare la mia professione né sono solita farlo; l' episodio, nella sua peculiarità, evidenzia le competenze personali che un insegnante dovrebbe avere e se sono state ravvisate nella mia persona, ne sono stata gratificata. Certo, tali caratteristiche non sono appannaggio esclusivo dell' insegnante, ma possono caratterizzare chiunque. Mia madre è stato per me l' esempio più eclatante: casalinga, quinta elementare, ma di una finezza, sensibilità e cultura davvero uniche.
      Un abbraccio anche a te.

      Elimina
    2. Perdonami Graziana, rileggendo la tua risposta mi sono accorta che il mio commento è scritto proprio male! Io intendevo dire solamente che tu sei una persona "particolare" e questo si coglierebbe anche se tu non fossi un'insegnante: si percepisce leggendo il tuo blog, immagino che incontrandoti di persona sia evidente ...
      Scusa ancora, non pensavo assolutamente a una tua ostentazione. Ri-abbraccio

      Elimina
    3. Perdonami tu Emanuela; anch' io ho risposto di gettito, ma non intendevo esprimere nessuna contrarietà a quanto da te espresso; anzi, l'ho condiviso a tal punto che ho associato il tuo pensiero alla persona a me più cara ... Stai tranquilla e grazie per le gentili parole che usi per me.
      Ti ri-abbraccio affettuosamente anch' io :-)

      Elimina
  6. Ciao, è un aneddoto proprio simpatico!A volte suscitiamo attrazione anche quando vogliamo rimanere nell'anonimato...le mie collane sono una piantina sul balcone di chi osserva il mondo con interesse e curiosità, cercando di interpretarlo con discrezione!
    Grazie delle condivisione dei piccoli piaceri della quotidianità
    angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interesse, curiosità e discrezione: caratteristiche dell' anonimo rivelato, la collega creatrice di gioielli :-)

      E' davvero un onore il tuo commento, cara Angela.

      Le collane calibrate, con discrezione, nella persone che le indossa: anche questa, come la professione che eserciti con gran classe e sensibilità è alta pedagogia, quella "alla Socrate", come simpaticamente la definisce la promoter.

      Grazie e a presto!

      Elimina