avviso

Alcune immagini contenute in questo blog sono state reperite dalla rete, ove non espressamente indicato il diritto di autore.
Tuttavia, se qualcuno rivendicasse diritti di proprietà, può segnalarlo al mio indirizzo e-mail: provvederei alla immediata rimozione delle immagini stesse.
Lo scorpioncino a destra è stato disegnato da Nicoletta Costa dalla quale ho avuto autorizzazione alla pubblicazione.


giovedì 7 luglio 2011

Rivedendo e riascoltando il mio francese 3

Magnifique, même en italien!






...e ancora morirò
di gioia e di paura
quando il sipario sale ...

(emozioni tipiche dell' artistia che si appresta con rinnovata passione all' interpretazione dello stesso copione, grazie a lui, sempre nuovo e inedito.)

10 commenti:

  1. La sonorità della lingua francese per me è insuperabile, anche quando non riesco a tradurlo bene, mi allieta quella musicalità...
    Ciao cara Graziana!
    Lara

    RispondiElimina
  2. bonjour,aznavour phénomène de la chanson,mais que dire de brel (ne me quitte pas ou quand on n a que l amour et bien d autres)le seul a avoir eu 36 rappels a l olympia et jean ferrat qui a mit en chanson les poesies de louis aragon ( les yeux d elsa) ( elsa triolet)
    un peu locace oggi salut

    RispondiElimina
  3. Purtopp non capisco nemmeno una parole! Il francese è una lingua che mi affascina ma non riesco a capire, portoghese si, spagnolo anche, inglese così così.. ma il francese non mi entra in testa! Eppure lo trovo così dolce e musicale!
    Charles è strepitoso!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Che bello aver studiato il francesa a scuola,anzichè l'inglese!

    RispondiElimina
  5. E' vero Lara, anche per me il francese è una lingua musicale, poi curano moltissimo l' intonazione secondo il registro linguistico ancora più d noi italiano che invece siamo soliti aggiungere il linguaggio gestuale, mimico e prossemico. Buona giornata!

    @tdeluic
    Bonjour, oui, je me souviens de Brel, mais non pas de Jean Ferrat; je veux l'écouter.

    Excusez-moi: qu'est-ce que cela signifie 36 rappels? 36 bis ou 36 riascolti?

    Louis Aragon:Georges Brassens a aussi traduit en musique les poèmes de Louis Aragon. Peut-être qu'il est d'usage de traduire les poèmes chez la musique française?
    Merci d'être locace!

    Corrigez-moi des erreurs, s'il vous plaît :)

    @Sara ...
    Conosci ben tre lingue, fortunata te... Il francese ha molte regole, ma ciò che rende difficile la comprensione è l' abitudine di parlare troppo veloce diffusa soprattutto in Francia; ma non solo, abbreviano le parole elidendole in un modo incomprensibile. E' anche il mio cruccio. Aznavour mi piaceva fin da bambina! Buon WE!

    @Costantino
    Sarà pure bello, ma è molto comodo conoscere l' inglese. Non ho mai trovato il tempo per impararlo. Nell' immediato devo conseguire una certificazione per una seconda lingua europea; ho optato per il francese perché mi è più familiare, oltre a piacermi moltissimo! grazie del commento

    RispondiElimina
  6. c etait son dernier concert,il avait dit qu il ne monterait plus jamais sur une scene , il fut le seul a avoir eu 36....
    rappel !tu reviens sur scene pour une derniere chanson mais lui n est jamais remonter et fit ses adieux.
    a propos mes origines ne sont pas de luick salut
    impressionant ton francais

    RispondiElimina
  7. Ti ringrazio delle tue parole e della tua solidarietà.Saluti a presto

    RispondiElimina
  8. Luigina, vedi quanti link... :)

    RispondiElimina
  9. Vedo vedo: incredibile. Guarda che non mi offendo se li cancelli. Oltretutto avevo letto questo post, ma non l'avevo commentato. Mistero

    RispondiElimina
  10. Ma no, non li cancello proprio perché, strano a dirsi, sono tutti post che incontrano il mio interesse e scuotono la mia sensibilità.
    Sai che ti dico?
    Questo mistero mi piace!!!

    RispondiElimina