avviso

Alcune immagini contenute in questo blog sono state reperite dalla rete, ove non espressamente indicato il diritto di autore.
Tuttavia, se qualcuno rivendicasse diritti di proprietà, può segnalarlo al mio indirizzo e-mail: provvederei alla immediata rimozione delle immagini stesse.
Lo scorpioncino a destra è stato disegnato da Nicoletta Costa dalla quale ho avuto autorizzazione alla pubblicazione.


sabato 30 ottobre 2010

Maestra ... So leggere!!!!

E' difficile rendere la gioia che un insegnante prova quando un bimbo di prima si ill
umina in volto, spalanca gli occhi e:
- So leggereeeeee!
Maestra .... Qui c' è scritto matita!
- Bene:) Qui c' è  un breve messaggio (sulla seconda pagina del libro), ma voi cercherete di scoprire cosa c' è scritto, cioè voi a casa proverete a leggere e a capire. Mi raccomando: ognuno leggerà come sa fare, letterina per letterina e poi cercherà di ricomporre la parola intera e infine rileggerà per comprendere il messaggio completo.
Domani mi racconterete

IL MIO LIBRO(immagine del libro) PARLA DI PIRATI E PIUME.

Questa mattina li ascolto leggere, e, ognuno mi vuole riferire anche l' atmosfera di casa sua, i commenti, le meraviglie, le perlessità della mamma, del papà, della babysitter, dei nonni: i  miei alunni al momento conoscono solo pochi grafemi, che sono tutti concentrati in questa frase.

Li ascolto perplessa a mia volta, non immaginavo di incontrare tanta aspettativa.

Ed ecco Federico:
- Maestra, ti devo dire una cosa. La mamma si è commossa tanto .... e anche la nonna ... e anche io ... e, in quel crescendo di pause e di rinnovata emozione, comincia a piangere e mi abbraccia ...
E  pure io mi commuovo, impotente, immersa in un silenzio intenso, tra sguardi empatici e interroganti ...

E mentre stringo Federico riesco a dire:
- Sapete? A volte si può piangere anche di gioia; a qualcuno capita .... non a tutti  ... né si deve fare per forza ...

Queste sono le gioie immense del mio lavoro...

2 commenti:

  1. grazie a te ed alle Maestre come te, allora.
    perchè mio figlio in questi giorni mi ha detto "mamma lo sai che io ora le lettere le leggo? e la maestra mi ha detto che a Natale saprò leggere! te lo immagini mammma??? a Nataleee!!!!"
    :)

    RispondiElimina
  2. Ciao Marie, non fa niente ... anche a Natale va benissimo.
    E' questione di metodo, non esiste il metodo perfetto, ognuno ha i suoi pro e i suoi contro: io uso il metodo Deva ...

    Non mi addentro in questioni tecniche, ma ti dico che esso mira, anche con pochi elementi dell' alfabeto, a far cogliere il meccanismo della lettura...

    Tuo figlio sta percorrendo un altro sentiero che dà precedenza ad altri aspetti, e va benissimo così ...
    Goditi questo periodo, scopri le piccole grandi conquiste che ogni giorno il tuo bambino realizza ... non c' è periodo più bello!

    Buon cammino a te e al tuo piccolo, ai suoi compagni e alle sue docenti!

    RispondiElimina