avviso

Alcune immagini contenute in questo blog sono state reperite dalla rete, ove non espressamente indicato il diritto di autore.
Tuttavia, se qualcuno rivendicasse diritti di proprietà, può segnalarlo al mio indirizzo e-mail: provvederei alla immediata rimozione delle immagini stesse.
Lo scorpioncino a destra è stato disegnato da Nicoletta Costa dalla quale ho avuto autorizzazione alla pubblicazione.


domenica 8 maggio 2016

'A Mamma

Chi tene 'a mamma

è ricche e nun 'o sape;
chi tene 'a mamma
è felice e nun ll'apprezza
Pecchè ll'ammore 'e mamma
è 'na ricchezza
è comme 'o mare
ca nun fernesce maje.
Pure ll'ommo cchù triste e malamente
è ancora bbuono si vò bbene 'a mamma
'A mamma tutto te dà,
niente te cerca
E si te vede chiagnere
senza sapé 'o pecché...
Te stregne 'mpietto
e chiagne 'nsieme a te!

Salvatore Di Giacomo
Dedicata a tutti i figli che ancora hanno la possibilità di abbracciare la loro madre. Penso che la traduzione in italiano rovinerebbe la freschezza di questi versi. E poi, la lingua napoletana ha un qualcosa di universale che la rende intellegibile ad ogni latitudine.

10 commenti:

  1. Bellssimi versi ... @Di Giacomo non si smentisce mai !
    Grazie, @Graz, per averli condivisi con noi e per aver espresso il tuo gradimento sulle strofe ariostesche da me ideate nel blog di @Jonuzza ! :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastiche le tue strofe e tutta le tue riflessioni. lo ribadisco, continuerò a seguirti da Jonuzza, ma semmai scoprissi un angolo tuo nel web ...

      Elimina
  2. Fortunato chi ha ancora la mamma...

    versi molto significativi !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gianna, Tanti tanti auguri!

      Elimina
  3. La mia mamma l'abbraccerò sabato prossimo, oggi ci siamo solo sentite al telefono, giusto per chiedere come stai?, ma sapendo che invece è un ti voglio bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bella consolazione Belladdormentata; essere figli è avere ancora radici salde su cui contare. Auguri da parte mia alla tua meravigliosa mamma.

      Elimina
  4. Salut ,pas évident mais j ai quand MM compris,bien écrit et un petit côté charnel.b.journée.

    RispondiElimina
  5. Commovente la poesia di Di Giacomo, Graziana!. E' un piacere ritornare da te e trovare queste belle riflessioni su qualcosa che ci accomuna. A rileggerci presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornata Luigina. Contentissima di trovarti qui. Certa di ritrovarci più spesso. Serene ore.

      Elimina