avviso

Alcune immagini contenute in questo blog sono state reperite dalla rete, ove non espressamente indicato il diritto di autore.
Tuttavia, se qualcuno rivendicasse diritti di proprietà, può segnalarlo al mio indirizzo e-mail: provvederei alla immediata rimozione delle immagini stesse.
Lo scorpioncino a destra è stato disegnato da Nicoletta Costa dalla quale ho avuto autorizzazione alla pubblicazione.


lunedì 18 gennaio 2016

Dopo l'Epifania

L'Epifania tutte le feste ha portato via, si dice. Io cerco di trattenere anche visivamente la scia di quella stella per evitare che la quotidianità mi travolga per ricordare a me stessa, il più a lungo possibile che non devo abbandonare la ricerca del senso dei miei giorni.

pochi rametti di pungitopo e qualche lucina 















In fondo, le feste natalizie si concludono il 2 febbraio, giorno della Candelora, che è al contempo, presentazione di Gesù al tempio.


domenica 10 gennaio 2016

martedì 5 gennaio 2016

16.09.2015

"CARISSIMA MAESTRA GRAZIANA,

all'inizio di questa nuova avventura al servizio dei piccoli, le arrivi il nostro grazie per il bellissimo percorso di crescita al fianco di nostro figlio.

Grazie per gli insegnamenti didattici e non, per le gite, le recite, gli abbracci di consolazione, i sorrisi di incoraggiamento, le battute "tiramisu" ...

.... E soprattutto grazie per averlo fatto con passione e con amore!

AUGURI PER QUESTO NUOVO INIZIO!

M, L, S e LR" (i componenti della famiglia)

Questa lettera accompagnava un mazzo di girasoli pervenuto in classe il secondo giorno di scuola del corrente anno scolastico. Ritrovo il foglio nella cartellina dei documenti accumulati in questa prima parte dell'anno. Il biglietto continuerà a vivere tra le mie agende, libri, tutto il cartaceo che consulterò, ma voglio affidarlo a questi bit che sono per me i garanti della conservazione, i custodi delle cose importanti. E poi mi piace condividere questo momento di intima gratificazione ...

Non tutti i genitori esprimono a note così chiare il senso di gratitudine, e ancora, non tutti lo provano, se non col senno di poi; molti salutano con un largo sorriso, qualcuno con gli occhi lucidi, qualcun altro con senso di 'doveroso' rispetto. E' bellissima la diversità  ed io sono massimamente grata a tutti i genitori per avermi affidato i loro figli per 5 anni. e gli alunni?? Ora vengono a bussare alla finestra perché il bidello un po' burbero e ligio non li lascia entrare, e giù saluti, racconti dei successi scolastici ...
Col tempo saranno adolescenti e saluteranno un po' intimiditi, molto presi dalla loro nuova vita, quasi imbarazzati a mostrare i loro cambiamenti. Ma la maestra non ne dimentica uno: viso,caratteristiche, nome e cognome ... E tutti li porta nel cuore.

lunedì 4 gennaio 2016

Vivi nella tua musica, Pino ...



Ed io ti ascolterò sempre.

"Putesse essere allero"

Voglia di spensieratezza e senso di velata malinconia.Sono qui in questo momento, eterno ragazzo.

E dimme quacchecosa
nun me lassà accussì
stasera sto sballato che voglia 'e partì
cu' ddoje parole 'mmocca
e tanta semplicità
putesse essere allero
E dimme quacchecosa
nun me lassà accussì
'o viento sta passando e je 'o voglio sentì
affondo 'e mani dint'a terra
e cerco 'e nun guardà
e nun me pare overo
Putesse essere allero e m'alluccano dint'e recchie
e je me sento viecchio
putesse essere allero cu mia figlia mbraccio
che me tocca 'a faccia e nun me' fa guardà
E dimme quacchecosa
nun me lassà accussì
me sento nu criaturo ca nun po' fà a pipì
vulesse arrubbà' senza me fà' vedè
tutt'e facce d'a ggente
E dimme quacchecosa
nun me lassà accussì
'o viento è già passato nun pozzo cchiù sentì'
e m'ha rimasto 'ncuollo l'addore d'o magnà'
e nu poco 'e mare
Putesse essere allero
cu nu spinello 'mmocca
cu ' e mmane dint'a sacca
putesse essere allero cu na parola sola
ca me desse calore senza me fà' sunnà