avviso

Alcune immagini contenute in questo blog sono state reperite dalla rete, ove non espressamente indicato il diritto di autore.
Tuttavia, se qualcuno rivendicasse diritti di proprietà, può segnalarlo al mio indirizzo e-mail: provvederei alla immediata rimozione delle immagini stesse.
Lo scorpioncino a destra è stato disegnato da Nicoletta Costa dalla quale ho avuto autorizzazione alla pubblicazione.


martedì 21 luglio 2015

ennesimo caso di violenza verso una donna - riflessioni vagabonde

E' poco più di una ragazzina, una ventenne; al suo posto poteva esserci mia figlia, le mie nipoti, le amiche dei miei figli, le mie ex alunne ... E' un dramma che mi turba e mi inquieta in maniera impressionante, me lo porto dentro per giorni e giorni. Povera stella; colpevole di aver usato un mezzo pubblico, di aver pagato il suo biglietto per arrivare a destinazione. Ed ora porterà per sempre il segno di questa orribile esperienza. Basterebbe poco; basterebbe calarsi nei panni della preda terrorizzata e impotente per esercitare un minimo di autocontrollo. L'empatia, già..., questa sconosciuta ...

Non sono solita prendere il treno; l'ultima volta risale all'ottobre 2009 in compagnia di mia figlia: io diretta a Montecatini per un corso residenziale, lei a Padova dalla sua amica. Condividemmo un tratto insieme per ritrovarci al ritorno, dopo tre giorni. Per uno sciopero degli autoferrotranvieri dovemmo cambiare orari e coincidenze, tant'è che percorremmo in serata,  fuori programma , il tratto Montecatini-Bologna  su un regionale per proseguire  poi la nostra regolare corsa fino a casa.

Saranno state un paio d'ore o forse meno ma a me sembrarono un'eternità. Un enorme vagone deserto; ogni tanto un passeggero che faceva avanti-indietro da un vagone all'altro. Un terrore panico mi tolse la parola (non per il passeggero di per sé innocuo) ma al pensiero che poteva succedere qualunque cose in quel luogo che tanto nessuno si sarebbe accorto di niente.  Personale di sorveglianza, controllori:zero! L'ingresso di un gruppo di metalmeccanici di ritorno verso sud mi fece tirare un sospiro di sollievo.(era venerdì sera)

Tagliamo, tagliamo tutti i servizi al cittadino; l'importante che paghi  le sue tasse fino al lastrico!
Apperò ... il sistema di sorveglianza ha permesso di trovare il colpevole!!!!  Il video ha consentito di identificarlo seduta stante! Evviva la tecnologia!!!!

LA SORVEGLIANZA E' UTILE SOPRATTUTTO SE SERVE A EVITARE QUESTI FATTACCI, ALTRO CHE!!!

Infine: a tutti i forestieri di tutti i luoghi, di tutti i colori e di tutte le latitudini mi sentirei di passare le parole che i miei genitori dicevano a me quando ero piccolina, a costo di apparire banale, infantile e antiquata:

"Quando sei lontana porta rispetto alle persone, alle abitudini, alle tradizioni del paese che ti ospita". Le buone abitudini sono la "morale in piccolo", la base dell'etica consapevole; ci piaccia o no.