avviso

Alcune immagini contenute in questo blog sono state reperite dalla rete, ove non espressamente indicato il diritto di autore.
Tuttavia, se qualcuno rivendicasse diritti di proprietà, può segnalarlo al mio indirizzo e-mail: provvederei alla immediata rimozione delle immagini stesse.
Lo scorpioncino a destra è stato disegnato da Nicoletta Costa dalla quale ho avuto autorizzazione alla pubblicazione.


lunedì 31 ottobre 2011

sabato 29 ottobre 2011

Lu pisci spada




Alessia e Cristian, da alcuni giorni attirano la mia attenzione su questo antico pezzo di Domenico Modugno: è una tenerissima love story che Mimmo stesso illustra prima dell' esibizione.
L'interpretazione sopperisce perfettamente l'eventuale incomprensione della lingua sicula.
Due parole per Modugno: una diretta senza effetti speciali, pochi accordi, ma con una partecipazione che non lascia indifferenti.

venerdì 21 ottobre 2011

La morte del raìs

Non riesco a gioire della sua morte, né riesco ad esultare col giovanissimo ribelle che ostenta la pistola d'oro, ormai inutile per il dittatore senza vita...

Provo solo amarezza: possibile che la storia non insegni nulla?
In ogni dittatura c'è un momento in cui il popolo non riconosce più il padrone assoluto che abusa del potere con ogni mezzo. Quando un popolo giunge a tale consapevolezza è disposto a tutto, pur di rovesciare quel potere;  è solo questione di tempo. Basta guardare il passato recente oltre al passato remoto.

Perché non leggere i segni premonitori di tale ribellione ed andarsene pacificamente ...

In aprile alludevo a Gheddafi con un brano di Augusto Daolio in questo post.

martedì 18 ottobre 2011

Signora Libertà ...



Testo da interpretare più che da comprendere...Come si conviene a ogni testo poetico.

sabato 15 ottobre 2011

Perché alcuni blogger decidono di non essere più presenti?

E' un fenomeno non infrequente nella blogosfera, ma mi coglie sempre impreparata e con un senso di vuoto e di frustrazione.

Caratteristica saliente: sono coloro i quali hanno sempre postato con assidua regolarità, con cura di dettagli, con foto, citazioni; con quella cura che ti lascia intendere anche un certo investimento in tempo ed impegno; intuisci nei loro post una non improvvisazione, non estemporaneità o se c'è, è sempre molto curata.

Non cito nomi e non mi permetto nessuna interpretazione, nel rispetto della sottesa volontà di voler restare con sé stessi senza più condividere; ma perché cancellare le proprie tracce... Alla conoscenza di questa motivazione sì, sarei molto interessata; e non per pura curiosità; il comportamento umano e le sue ragioni mi interessano profondamente, in quanto rivelatori di uno spicchio di quella complessità che non sarà mai completamente svelata.

domenica 9 ottobre 2011

venerdì 7 ottobre 2011

L'uomo che sussurrava il futuro

Due parole di omaggio per un genio.
Riporto il pensiero espresso da mio figlio Dennis sulla bacheca di FB, che materializza esattamente il mio. Non riformulo, né aggiungo;la gessatura che mi blocca interamente la mano destra e l' avambraccio(rottura dello scafoide), mi crea disagio anche con la tastiera.

"C'è un vero Progresso solo quando i Vantaggi di una Nuova Tecnologia sono per Tutti"

" ...mi fa solo un po' sorridere il pensiero che il 90% degli utilizzatori apple ignorano quasi la totalità del potenziale dei prodotti che hanno...ma gli interessa solo che ci sia la mela. Magari per loro Steve Jobs è solo l'inventore dell'iphone...... :)
Io non sono riuscito mai a digerire la Apple e i paletti imposti dai loro prodotti...non penso che avrò mai niente con la mela dietro, ma non posso non levarmi il cappello di fronte a una persona che ha cambiato realmente il concetto di tecnologia contemporanea....e soprattutto di marketing e di brand, perchè è proprio il marketing che ha rivoluzionato con la sua genialità..."

In questo senso è,anche per me, l'uomo che sussurava il fututo. Addio Steve Jobs...Omaggio al tuo coraggio oltre che alla tua genialità.



Questo video fu con me condiviso da mia figlia, a conclusione dei miei esami all' Università, qualche mese fa.