avviso

Alcune immagini contenute in questo blog sono state reperite dalla rete, ove non espressamente indicato il diritto di autore.
Tuttavia, se qualcuno rivendicasse diritti di proprietà, può segnalarlo al mio indirizzo e-mail: provvederei alla immediata rimozione delle immagini stesse.
Lo scorpioncino a destra è stato disegnato da Nicoletta Costa dalla quale ho avuto autorizzazione alla pubblicazione.


mercoledì 23 febbraio 2011

Premio Sanshine Award

Come richiedono i regolamenti delle simpatiche staffette diffuse tra i bloggers, dovrei consegnare il premio donatomi da Folletto del Vento qualche tempo fa, ad altri 12 amici di rete.
Almeno in questa sede mi concedo la licenza di interpretare la regola  e di stravolgerla un po'...

Il premio va ai miei interlocutori in ordine di arrivo:
rossovermiglio  >>
giulia pignatelli  >>
silvana  >>
evergreen13 >>
Folletto del Vento >>
Rosa >>
Selene >>
Emanuela >>
giorgio >>
Marie >>
unodicinque >>
Luigina >>
Soul Soul >>
cosimo >>
Occhi di Notte >>
intherainbow >>
silvia >>
Keishe >>
MadiS >>
Costantino >>
Agli  immortalatori di atmosfere, sentimenti, emozioni:

UIFPW08 >>
Claudio Bruno
Ancora: alle artiste del filo e dell’ arredamento:

silvana
Francesca >>
Cricri.p
Mafalda

Ai silenti … perché il silenzio è comunque forma comunicativa dalle sottili trame:

Dissenso
Sivan
holden
Branca
Vincenzo Cucinotta
lucida follia
pellediluna – nicoletta
Juan Nunez
LadyMaryenn
Cavaliere oscuro del web
Carrie >>;
Suzane Weck
Sharada
 
La regola vuole ancora che io avvisi tutti singolarmente :-) Ma aspetto che passiate e raccogliate la vostra staffetta. Un carissimo saluto a tutti e a tutte. Spero di non aver dimenticato nessuno! A presto tutti i vostri link ed eventuali aggiornamenti.

domenica 20 febbraio 2011

Per Umberto




‎Non ci sono troppe parole, ma soprattutto non si trovano quelle giuste per esprimere lo smarrimento e il dolore per una mancanza...

"Je vai à l' école": questa è la scritta che avevi sulla tutina giallo-arancio che ti avvolse alla nascita, quasi a presagire l' intraprendenza e la precocità che avrebbero caratterizzato le tue scelte, le tue passioni, il tuo lavoro, il tuo essere su questo mondo .... Voglio ricordarti così, esuberante e pieno di vita, scherzoso e sagace, con tanto affetto e tenerezza ... L' ultima precocità che hai affrontato lascia attoniti tutti coloro che ti hanno conosciuto.
Ciao Umberto!

venerdì 4 febbraio 2011

Alessia torna a casa

E' il 26 gennaio, giorno di trepida attesa in casa mia. Un giorno praticamente senza notte. Il volo da Budapest si conclude a Roma alle ore 23.00, il rientro a casa si prevede per le 2.00; invece va ancora oltre: le 3.30.

Nessuno di noi ha sonno, tutte le luci sono accese; è freddo fuori, ma dentro c' è un caldo confortevole; avverto un' atmosfera di attesa quasi natalizia. Sono calmissima, mi sembra che questi mesi non siano mai trascorsi; mi attardo in cucina: bietole e patate e petti di pollo dorati in padella, alla maniera che piace a noi e a lei in particolare. Qualcosa mi dice che da Fiumicino a casa non ci siano state soste in autogrill...C' è tempo per preparare una ciambella semplice e profumata di limone grattugiato.... La colazione preferita fin da piccoli.




















Nessun rumore, ma impercettibilmente avverto i movimenti, il fruscio degli abiti, appena appena orme ovattate; apro, sono loro: Alessia e Cristian in procinto di infilare la chiave nella serratura. Persino Paco è uscito dalla cuccia e si appoggia alla ringhiera della terrazza per capirci qualcosa.

Verso le 7.00 ci corichiamo, per me è giorno libero dal lavoro per fortuna.

Alessiuccia è spaesata, felicissima e tristissima. Ancora adesso sta ricomponendo un equilibrio: ha ritrovato gli amici, sostenuto già  un nuovo esame qui all' uni, ma proiettata lì, nella sua famiglia ungherese disgregata e  tremendamente viva e unita.

Ma esiste mai un equilibrio??
Certo, ma lo si coglie nel passato immediato, nel momento in cui è crollato rovinosamente; è sicuramente ricerca continua e dinamica, intriso di criticità e accomodamenti; è incontro di opposti; è vita ...