avviso

Alcune immagini contenute in questo blog sono state reperite dalla rete, ove non espressamente indicato il diritto di autore.
Tuttavia, se qualcuno rivendicasse diritti di proprietà, può segnalarlo al mio indirizzo e-mail: provvederei alla immediata rimozione delle immagini stesse.
Lo scorpioncino a destra è stato disegnato da Nicoletta Costa dalla quale ho avuto autorizzazione alla pubblicazione.


mercoledì 29 agosto 2007

Il cioccolato ... che passione ...

Prima di andare via mi avvicino alla bancarella dei libri allestita in spiaggia libera da due giovani indiani: ...c' è di tutto, anche formati eleganti...bisogna avere il tempo per spulciare ...

Non sono solita portare denaro al mare, altrimenti mi sarei comprata di tutto ...

?!
Un libro di ricette sul cioccolato...

- Scusate, ma domani ci sarete?
- No, signora, solo sabato se tempo ancora buono, altrimenti ci vediamo anno prossimo!

No, quel libro non me lo posso perdere, su internet c' è praticamente tutto, ma un libro tutto cioccolatoso devo averlo tra le mani come un vademecum; è dolce, tenero, caldo, sa di autunno-inverno ... per la modica somma di 3€ (?) prezzo standard per ogni pezzo ...

- Può aprire libro, signora, anche se non comprare ...

Sfoglio.
Uh ... ?! ... Una miniera!!

Poggio il libro - in verità lo seppellisco sotto fare liquore in casa, le torte salate, la cucina veloce, tutto sulle verdure, il barbecue, la cucina napoletana, - e di corsa a casa; dopo 10 minuti "Il cioccolato" è lì intonso che mi aspetta ...

Amo pregustare l' inizio di un nuovo periodo dell' anno, già alla fine del precedente, in un passaggio dolce e osmotico: questo ricettario mi proietta con un flash- forward, nell' imminente, dolce, dorato autunno, sperando che così sia, che le stagioni riprendano il loro corso e la loro connotazione.

L' estate sta finendo...

Mare incantevole, temperatura ancora elevata: ultimi doni dell' estate, quelli da gustare in silenzio, passeggiando sulla battigia, immergendosi lentamente, lasciandosi cullare ad occhi chiusi dall' acqua salmastra, sentirla penetrare tra i capelli mentre si fa nitido e più lento il battito del cuore, ascoltre il garrito di gabbiani, avvicinarsi con movimenti lenti e invisibili agli scogli dove anche loro, pigramente accovacciati gustano un momento di quiete.

Poco tempo ancora e l' incanto si interrompe per l' invasione di mamme vocianti, bambinetti capricciosi, per il cicaleccio insulso e ad alto volume di chi, dalle ultime file, si sposta davanti, all' ombra del piccolo bar, sotto le palme vuote...

Anche questa è vita e, per tutta l' estate, mi ci immergo volentieri, condividendo racconti, usanze. gustando dalla viva voce dei protagonisti altre vite ...

Ma in questi giorni, mi prende puntualmente quella voglia di pace e silenzio uguale e contraria al desiderio di casa che si annida nel cuore dei bagnanti ospiti del "mio" lido e amici delle mie estati, mescolanta magari al rimpianto per la fine della vacanza...

Mentre sto decidendo di tornare a casa ecco Sabrina :
- GRAZIANA!! ... SI VA A FA' NA PASSEGIATA 'NSIEME!? (con un po' di fantasia pensate al suo accento toscano:-)
- Io me ne sto andando, non sto arrivando adesso, già fatta 'la passegiata', arrivata al Lido delle Rose mentre tu eri al primo sonno ;-)
- ... Peccato ...
Sai, avrei voluto vedé Benigni a Chieti, ma che fo? Il certifi..ato pel bambino?! Dopo du' mesi di va..anze?! No, 'n so 'l tipo io ... domenica si va a ..asa e basta ...

In cuore penso: "E già, è ora di levare le tende ..."
E intanto ad occhi chiusi pregusto la nostra futura quotidianità, le giornate brevi ampiamente compensate dall' intimità di casa, dal profumo dei biscotti, dal calore del fuoco buono del camino, dal nostro stare più uniti ... stretti stretti...

Sabrina mi riscuote mentre si lancia all' inseguimento del suo piccolo:
- DAI, DOMANI SI SCENDE PRIMA, CIAO!!!

martedì 28 agosto 2007

Rustici della zia Vincenzina

Me la devo proprio annotare la ricetta: sono degli spezzafame semplici e gradevoli.

Ingredienti:
  • 3 uova intere
  • un bicchiere di olio e due di vino bianco (io ho l' abitudine di far bollire i due ingredienti e farli raffreddare prima dell' uso)
  • un pizzico di sale e pepe
  • una bustina per torte salate
  • un paio di cucchiai di parmigiano grattugiato
  • dadini molto piccoli di prosciutto crudo o cotto o mortadella, seondo i gusti
  • farina: quella che si raccoglie; l' mpasto deve avere la consistenza degli gnocchi
Preparare ciambelline o bastoncini o fiocchetti, tipo la forma di un alfa dell' alfabeto greco.

Ungere la piastra del forno e adagiarvi le forme realizzate, infornare a calore moderato.

P.S. Mia correzione: olio e vino al 50% e un uovo in più